Crea sito

Arte

Home Su Mappa Storia & Turismo Arte Manifestazioni

Vasi protoitalioti ed apuli dei pittori di Amikos, Creusa del V e IV sec. A.C. provengono dalla necropoli e si ammirano nei musei di Napoli, Taranto e Bari.
Al periodo Bizantino e altomedievale risalgono mosaici, sculture ed un’alzato sottopavimento della Cattedrale di Bitonto, la quale rimane la più completa espressione del romanico pugliese con arredi marmorei di Nicolaus e Gualtiero.
All’età angioina risalgono il poderoso Torrione merlato che fiancheggia la Porta Baresana ed i plessi conventuali di S.Francesco d’Assisi e S.Domenico ricchi di affreschi, decorazioni, sculture lignee e mausolei rinascimentali e barocchi.
L’inserto dell’edilizia civile ( Palazzi Vulpano, Sylos – Calò, Labini), di stampo veneto-dalmata e tosconapoletano, è un autentico capolavoro del Rinascimento in Puglia.

Il Manierismo e il Barocco esplodono con soffitti a lacunari e le pareti affrescate da Carlo Rosa (1613-1678) e dalla sua Bottega, con le chiese di San Gaetano, Crocifisso, Purgatorio, San Francesco di Paola, con i palazzi De Lerma, Alburqueque, Barone, con gli obelischi di Piazza 26 Maggio e di Piazza Cattedrale.
Vanno considerate l’architettura e l’urbanistica del Borgo con i palazzi neoclassici del Gentile sul Corso Vittorio Emanuele e dell’Istituto Maria Cristina di Savoia.
Nell’area urbana e nel contado notevoli sono le chiese a schema basilicale pilastrato e a cupola in asse, nonché la Badia di S.Leone con affreschi postgiotteschi.
(Testi di: Antonio Castellano, Pasquale Cioce)